Nightguide intervista Dylan Baldi, frontman dei Cloud Nothings, a febbraio in tour in Italia.

Nightguide intervista Dylan Baldi, frontman dei Cloud Nothings, a febbraio in tour in Italia.

La band indie-rock di Cleveland arriva in Italia per presentare il nuovo album “Last Building Burning”. 3 date 14 febbraio 2019 - Milano - Ohibò, 15 febbraio 2019 - Roma - Monk, 16 febbraio 2019 - Bologna - Covo Club, organizzate da DNA concerti a disposizione dei fan italiani della band per ascoltare questo potentissimo ultimo lavoro registrato in soli otto giorni nello studio texano Sonic Ranch con il produttore Randall Dunn (Sunn O, Wolves In The Throne Room, Boris).
Il disco dura poco più di trenta minuti e contiene otto brani caustici e diretti.
 
Come racconta il frontman Dylan Baldi, Last Building Burning è contrassegnato da un suono più grezzo e potente:
“Ho scritto questo disco perché sentivo che non c'erano molte rock band in giro a fare questo tipo di cose, al momento. Non che manchino delle band che suonino bene, ma mi sembra che manchino di quella “heavyness” che a me piace tanto. Al momento sono ossessionato dal concetto di “energia”. Definirei il disco in questi termini: sette detonazioni brevi e una lunga di intenso e controllato caos”.
 
Proprio da questo intento, oltre che dal bisogno di "catturare l'energia del momento", nasce Last Building Burning, album che conferma il quartetto dell'Ohio come una delle band rock and roll più interessanti e significative dell'ultima decade.
Il nuovo lavoro arriva a poco più di un anno dall'uscita di Life Without Sound, l'album più melodico della band che aveva mostrato il lato più intimo del songwriting di Dylan Baldi, con il quale abbiamo scambiato qualche battuta per capire meglio cosa c'è dietro questa band così sovversiva.



Nightguide. Ciao Dylan, piacere di conoscerti. Tu sei il front man e il fondatore dei Cloud Nothings. Anche se molto giovane quest'anno la band festeggia i suoi primi 10 anni di vita. Raccontaci cosa è cambiato e cosa è rimasto invariato da quel giorno del 2009 quando tutto è iniziato.

 Dylan Baldi. Abbiamo perso e guadagnato un membro e cambiato il tipo di musica che suoniamo un paio di volte, ma in realtà per la maggior parte tutto sembra essenzialmente lo stesso di 10 anni fa. Alcuni degli spettacoli sono più grandi e le sedi ci danno snack e cose del genere nel backstage, ma fare tour e spettacoli ogni sera è ancora molto simile a quando abbiamo iniziato. Il più grande cambiamento è che ora siamo tutti più stanchi dopo gli spettacoli. Vado a letto prima e mi alleno. Immagino che siamo più noiosi.

 
NG. All'inizio hai suonato come solista e solo dopo, hai chiamato per collaborare con te Jason e TJ. Come vi siete conosciuti e come è nata la vostra collaborazione? Puoi raccontarci un aneddoto dei vostri esoerdi?
 DB. Beh, avevo alcune cose online che avevo registrato da solo, ma qualcuno l'ha sentito e mi ha chiesto di suonare in uno spettacolo, quindi ho dovuto trovare una band abbastanza velocemente. Conoscevo TJ da un po' tramite un'altra band e lui conosceva Jayson, questo è stato il modo in cui ci siamo incontrati. E sono stati nella band da quel primo concerto nel 2009.

 
NG. 10 anni di carriera e 6 album. Si può dire che il tuo bisogno di giocare ed esprimerti è irrefrenabile. Cosa identifica il vero motore della tua espressione artistica?
 DB. Mi sembra che sia l'unica cosa in cui sono bravo, quindi continuo a farlo e spero che le persone continuino ad ascoltare. Non mi vedo davvero in grado di fare molto di qualcos'altro per un tempo molto lungo. Mi deprimerei. Questa è solo l'unica cosa che posso fare che sembra che aiuti direttamente le persone in qualche modo, e questa è una bella sensazione.

 
NG. Lo scorso ottobre ha pubblicato il tuo ultimo album "Last Building Burning", un concentrato di 8 tracce in appena mezz'ora per dire il meno esplosivo. Suoni aggressivi, a volte brutali e arrabbiati. Ancora più del solito. Sei sempre tu, ma qualcosa è cambiato rispetto al lavoro precedente. Questa è la mia impressione. Cosa ci dici a riguardo?
 DB. Sì, sembrava che fosse giunto il momento di creare un album dal suono brutale. Abbiamo roba abbastanza aggressiva e veloce, ma non è arrabbiata, necessariamente. Volevo solo che questo fosse al livello 10 per tutto il tempo. È divertente suonare così dal vivo, anche se non sono sicuro che potremmo rifarlo perché è piuttosto estenuante suonare questo genere di cose per il tempo che ci esibiamo sul palco.

 
NG. Quasi un terzo di questi 30 minuti è dedicato a una sola canzone, "Dissolution". Quasi un viaggio orgasmico e psichedelico che inizia con 20 secondi di stridore e continua su molti livelli. Dicci di più su questa canzone. Da dove proviene?
DB. Mi piacerebbe fare un intero album di canzoni come questa, ma non sono sicuro che a qualcuno piacerebbe davvero a parte me. È divertente creare canzoni che si basano più su trame e atmosfere piuttosto che su melodia. Posso sedermi e scrivere una canzone accattivante e psichedelica in un paio di minuti, ma far sì che una canzone come questa si unisca e sia interessante richiede molto lavoro. Mi piace che i nostri album siano un mix di quella roba e pezzi più elaborati come Dissolution.

 
NG. Il tuo tour è appena iniziato il 26 gennaio dal Regno Unito e ti porterà in giro in mezzo mondo in due mesi - e fortunatamente anche in Italia con 3 date. Come vivi la dimensione live della tua vita di artista? Qual è l'aspetto che ti gratifica e quale cambieresti?
DB. Mi piacerebbe essere in grado di tornare a casa più spesso, o di poter trascorrere più di una serata in molte delle città in cui andiamo a trovarci. Ma questo non fa veramente parte del lavoro. Mi sono abituati a fare tour e viaggiare costantemente, quindi ne traggo il meglio. La parte divertente è che ora faccio musica come lavoro. Non molte persone possono davvero dirlo, e mi considero fortunato ad essere uno di loro.

 
NG. Quando esegui ed esprimi la potenza delle tue canzoni, cosa vedi di fronte a te? Che cosa ti senti?
DB. In realtà chiudo gli occhi quasi tutto il tempo che suoniamo perché odio guardare il pubblico. Mi concentro sempre sulle persone che sembrano avere un brutto momento. Quindi cerco solo di suonare le canzoni nel miglior modo possibile mentre siamo lassù, e poi siamo fuori dal palco e bevo un po 'd'acqua e vado a letto, ah. Non sono sicuro di ciò che provo mentre suoniamo. Penso che quando uno spettacolo è buono, in realtà può sembrare che stiamo creando una forza fisica di energia, il che è piuttosto interessante.

 
NG. Oltre a questo nuovo tour, quali altri progetti attendi con ansia nel 2019?
DB. Ho alcune cose su cui sto lavorando per un disco che uscirà ad un certo punto quest'anno, ma mi sto muovendo molto lentamente. Non è Cloud Nothings, è molto più silenzioso e minimale. Ma spero di riuscire a finire e a far uscire il disco.

 
NG. Per concludere due domande chiedo a tutti. Cosa rappresenta la musica per te in 3 parole?
DB. Non lo so.

 
NG. Pensando al tuo percorso, quali sono i 3 album che non potrebbero mai mancare nella tua collezione e che ti hanno segnato di più?
DB. Wow questo tipo di domande sono così difficili. Farò finta che la domanda sia di nominare 3 nuovi album che non posso smettere di ascoltare adesso, e quelli sono "Prolog For Tomorrow" by Chronophage, "EP" by Heavy Metal, and "Rose Mercie" by Rose Mercie.

 
Intervista a cura di Luigi Rizzo.
 

Articoli correlati

Interviste

Nighguide intervista brun...

13/02/2019 | valentina-ceccatelli

esistono ancora i pianisti, e sono vivi e vegeti: bruno bavota è pronto col suo nuovo disco, re_cordis, un album dei suoi successi suonati dal vivo e due pezzi inediti...

Interviste

Nightguide intervista mar...

13/02/2019 | nextpress

Marco gesualdi, chitarrista e compositore, ha vissuto in prima persona la stagione della “vesuwave” con i “666”; insieme ai denovo e agli avion travel ha calcato ...

Interviste

Nightguide intervista elz...

11/02/2019 | valentina-ceccatelli

elza è una cantautrice nata in russia, cresciuta in israele e attualmente residente in canada: gli spostamenti hanno avuto un impatto sulla sua vita e la sua musca, e ...

2445150 foto scattate

16157730 messaggi scambiati

641 utenti online

1021 visitatori online